Home / Salute / Come perdere peso / La dieta che fa perdere peso in modo veloce e duraturo

La dieta che fa perdere peso in modo veloce e duraturo

La dieta Dukan: un regime alimentare seguito da celebrities dalla linea invidiabile, come Jennifer Lopeze Gisele Biindchen. Una dieta che, evidentemente, non affascina solo le star, tanto che il libro del suo ideatore (La dieta Dukan, Sperling & Kupfer) è in testa alle classifiche dei più vendutidella stagione.

Iperproteica, basata cioè sull’assunzione quasi esclusiva di alimenti come carne, pesce, uova e latticini, prevede la totale eliminazione, almeno per i primi giorni,di carboidrati e fibre. Non è difficile da seguire: si mangia molto e non ci sono limiti di quantità. I risultati si vedono presto: i chili di troppo si perdono e i muscoli restano tonici.
Privilegiando le proteine,fa perdere peso in modo veloce e duraturo tutto gli zuccheri, anche quelli presenti in frutta e verdura, e impone il consumo esclusivo di carne, pesce, uova, latticini (magri). Non assumendo carboidrati, non serve che il pancreas liberi insulina, ormone che ha la funzione di catturare gli zuccheri alimentari presenti nel sangue. Questo è un bene per la linea, perché l’insulina favorisce anche il deposito di grassi nel tessuto adiposo. L’organismo ha però bisogno di energia:non avendo a disposizione quella degli zuccheri (che appunto non vengono consumati) va a intaccare il tessuto adiposo di deposito. Il grasso viene quindi bruciato in fretta, si riducono i gonfiori e si perde peso piuttosto velocemente.

DA ASSOCIARE ALLO SPORT
Agli ingredienti base della dieta Dukan ne va aggiunto un altro, imprescindibile: il movimento. L’attività fisica offre diversi vantaggi: permette di bruciare calorie, accelerando il dimagrimento; riduce la frustrazione della dieta: muovere
i muscoli, come dice Dukan”riscaldarli”, sviluppa una dose di endorfine, mediatori chimici responsabili della sensazione di piacere. Ma c’è di più:l’attività fisica può forzare i meccanismi di resistenza che il nostro corpo sviluppa quando introduciamo meno calorie, quei meccanismi per cui a un certo punto della dieta il peso rimane pressoché invariato.
Ecco perché l’autore della dieta Dukan consiglia di camminare tutti i giorni per al meno venti minuti.

Le4 fasi
Per raggiungere e consolidare i risultati, occorre seguire l’intero percorso del programma che è articolato in quattro fasi e che dura più o meno a lungo a seconda delle esigenze personali. Può richiedere infatti diverse settimane o addirittura alcuni mesi.

1 L’ATTACCO
Questa fase dura da 3 a 5giorni, a seconda del peso ai partenza. Per chi deve perdere meno di cinque chili, l’attacco dura 3 giorni; per chi deve perdere oltre i cinque chili, si protrarrà per almeno 4 giorni, ma in questi casi,trattandosi di un sovrappeso importante, è consigliabile farsi seguire da un medico.
Sono concessi esclusivamente alimenti proteici: carne di manzo e di vitello,pollame, coniglio, uova, pesce (compreso il salmone affumicato e il pesce in scatola al naturale), frutti di mare, crostacei, prosciutto cotto light, bresaola, latte e latticini magri, fonti proteiche vegetali (tofu, bistecca e hamburger di soia, seitan, yogurt disoia).
Non ci sono limiti di quantità e orari; gli alimenti possono essere combinati come si desidera.
Durante il programma bisogna bere molto, privilegiando l’acqua a basso contenuto di sodio
Durante la dieta:

Bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Ammessi tè, caffè (non zuccherati o dolcificati con aspartame) e bevande light.
Sostituire i condimenti (olio e burro) con limone, senape e aceto balsamico. Usare erbe e spezie al posto del sale.
Adottare metodi di cottura leggeri (griglia, bollitura, forno).
Consumare un cucchiaio e mezzo di crusca d’avena al giorno. Può essere diluita nello yogurt e nel formaggio magro.

GUIDA FOREX PER PRINCIPIANTI

www.doveinvestire.com

Scarica la guida tua guida gratuita al trading e agli investimenti online.
Scarica l'ebook ed inizia a fare trading con successo!

QUALI CIBI:
Colazione:1 o 2 yogurt magri con un cucchiaio e mezzo di crusca oppure 200g di formaggio magro + tacchino (pollo o prosciutto magro) oppure un uovo alla coque oppure un budino di latte scremato; caffè o tè con aspartame
Spunti nodi metà mattina: uno yogurt oppure 100g di formaggio fresco magro Pranzo:alimenti proteici a scelta tra quelli concessi. Per esempio: uova,carne magra, formaggio light, bresaola, pesce, gamberetti, coniglio,pollo + budino di latte scremato o uno yogurt
Spunti nodi metà pomeriggio: 1 yogurt e/o 1 fetta di tacchino
Cena:alimenti proteici a scelta (uova, carne magra, formaggio light, bresaola, pesce, gamberetti, coniglio, pollo) + un budino di latte scremato o uno yogurt

2 LA CROCIERA
La seconda fase è detta di crociera e dura fino al raggiungimento del peso forma. Possono quindi essere necessari diversi giorni, a seconda dei chili da perdere e della capacità individuale di smaltire i grassi. In questa fase si perde mediamente da un chilo a un chilo e mezzo a settimana (da 4 a 6 in un mese): Gli alimenti consentiti sono tutti quelli del primo periodo (attacco) a cui si aggiungono, a giorni alterni, le verdure: pomodori, cetrioli,ravanelli, asparagi, spinaci, porri, insalate, fagiolini, cavoli e funghi. Da evitare i legumi, le patate, i piselli, i carciofi e la scorzonera. Un giorno quindi si mangiano solo proteine e il giorno successivo si consumano solo proteine e verdure. In questo periodo sono vietati tutti i tipi di frutta, i carboidrati e i condimenti grassi.

Quali cibi
Il menu base è quello della fase 1, introducendo, a giorni alterni, le verdure secondo questo schema:
Colazione:yogurt o formaggio con un cucchiaio e mezzo di crusca + tacchino oppure uova oppure budino scremato

Spuntini(mattina e pomeriggio): uno yogurt e/o tacchino Pranzo e cena : alimenti proteici (tra quelli previsti nella fase 1 + verdure a scelta (vedi sopra) crude o cotte,condite con limone, senape, aceto balsamico, aceto di mele

3 IL CONSOLIDAMENTO
La fase di consolidamento ricopre un tempo variabile poiché dura 10 giorni per ogni chilo perso, Se, per esempio, una persona ha perso 4 chili, la fase si protrae per 40 giorni.
In questo periodo ai ci bidella fase di crociera (a base di proteine e verdure), si possono aggiungere i carboidrati come pasta, riso, cous-cous, polenta, patatema soltanto 2 volte a settimana.
Si può introdurre la frutta, ma in quantità limitate (una porzione equivale a un frutto medio oppure a 2 piccoli), solo una volta al giorno.
Una volta al giorno, si possono consumare 2 fette di pane integrale e una porzione da 40g di formaggio (evitando i tipi fermentati e grassi).
Due volte alla settimana ci si può concedere un pasto libero, evitando però gli eccessi. In quelle occasioni si può mangiare qualche cibo finora vietato, comead esempio un dolce. Un giorno alla settimana si assumono solo proteine (come nella fase di attacco).

Quali cibi:
Colazione: una fetta di pane integrale con formaggio magro + yogurt magro oppure uova o affettato o latte scremato + tè o caffè Spuntino:un frutto
Pranzo: una porzione di alimenti proteici a scelta tra carne, uova, pesce +verdura a piacere condita con limone, aceto balsamico o senape
Spuntino: uno yogurt magro con un cucchiaio e mezzo di crusca d’avena
Cena: una porzione di alimenti proteici a scelta tra carne, formaggi light, uova, pesce + verdura condita con limone, aceto balsamico o senape + 40g di formaggio
Due volte a settimana, a pranzo o a cena, si può aggiungere una porzione di carboidrati a scelta tra pasta, riso, patate.

4 LA STABILIZZAZIONE
Una volta raggiunto il peso desiderato, scatta la quarta fase della dieta Dukan. Che altro non è che un ritorno al regime alimentare normale, senza limitazione nella scelta dei cibi, tenendo presenti però alcune regole
• Un giorno alla settimana mangiare solo alimenti proteici come nella fase d’attacco;bere molto, almeno 2 litri di acqua al giorno e consumare 3 cucchiai di crusca .
• Fare tesoro delle abitudini acquisite durante la dieta privilegiando metodi di cottura semplici, riducendo i condimenti e i cibi grassi.

Ti potrebbe interessare:

Mal di testa? no grazie..

Il 10% della popolazione soffre di mal di testa, un tormento che perseguita le persone ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.