Home / Consigli Utili / Dopo gli ultimi aumenti luce e gas è necessario pensare a come risparmiare

Dopo gli ultimi aumenti luce e gas è necessario pensare a come risparmiare

Da ieri le bollette dell’energia elettrica sono aumentate del 5,8% e quelle del gas dell’1,8%. Per difendersi da questa ennesima stangata e risparmiare almeno qualcosa occorre rendersi più consapevoli sui propri consumi di energia.

Grazie alle liberalizzazioni del mercato elettrico, chiunque può scegliere un gestore più conveniente direttamente online, sul sito dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, precisamente nella sezione ‘Trova offerte’.

Ma ci sono anche dei semplici comportamenti quotidiani che possono aiutare a evitare gli sprechi: scegliere lampade ad alta efficienza energetica può ridurre i consumi dell’80% rispetto alle lampade tradizionali.

Spegnere apparecchi come il televisore, il forno a microonde e il computer quando sono in modalità stand-by (eliminando la cosiddetta energia vampira) può abbattere del 10% il consumo di una famiglia media.

IMPARA A FARE TRADING CON SUCCESSO

www.doveinvestire.com

Per te una serie di EBOOK GRATUITI per migliorare il tuo trading.
Accedi alla sezione dedicata e scarica immediatamente le tue guide!

Gli elettrodomestici che più incidono sul consumo totale sono scaldabagni elettrici (20% del totale) e frigoriferi (18%) perciò è opportuno informarsi su come usarli migliorando l’efficienza o eventualmente sostituirli con boiler di ultima generazione.

Infine, con la tariffa bioraria, introdotta nel 2010, si possono scegliere giorno e ora più convenienti per consumare elettricità: dalle 19.00 di sera alle 8.00 di mattina nei giorni feriali e in tutte le ore del giorno e della notte dei festivi.

E’ anche una buona idea quella di diventare più consapevoli sui propri consumi tenendo d’occhio il contatore: in Inghilterra la sua installazione nelle cucine delle case popolari ha portato a un risparmio del 15% di energia.

Per le famiglie numerose o con gravi difficoltà economiche esiste il bonus elettrico, introdotto da Governo e comuni, può portare a una riduzione del 20% della spesa annua di una famiglia.

Per evitare altri aumenti del 4% a maggio il governo sta ora studiando un taglio degli incentivi alle energie rinnovabili.

Continua la lettura dell’articolo su Solofinanza.it

Ti potrebbe interessare:

Al via la tanto attesa riforma del catasto

Con la bozza della legge delega per la riforma fiscale, il Governo ha dato il ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.