Home / Economia / Anatocismo bancario, che cosa è e come tutelarsi

Anatocismo bancario, che cosa è e come tutelarsi

Hai mai sentito parlare di anatocismo bancario? E’ un termine sconosciuto fino a qualche anno fa, ma che molti stanno imparato a conoscere.

Anatocismo bancario è un’espressione utilizzata spesso quando si parla di interessi e di banche, ma non sempre chiara a tutti i correntisti. Come descritto sul sito di wikipedia, il termine “anatocismo” deriva dal greco anà (di nuovo) e tokòs (interesse) ed è utilizzato per indicare la capitalizzazione degli interessi sugli interessi; in poche parole l’anatocismo bancario è una pratica messa in atto da banche e società finanziarie che consiste nell’applicare un tasso di interesse sugli interessi stessi di un mutuo o finanziamento.

Come detto è una pratica molto comune ma non deve essere vista come una pratica illegale; l’illegalità, anatocismo illecito, sorge solo nel momento in cui l’applicazione dei cosiddetti “interessi sugli interessi” porta il tasso d’interesse complessivo al di sopra di determinate soglie.

Come capire se si è vittima di anatocismo illecito?

Il calcolo degli interessi è spesso complicato e di difficile comprensione da parte di persone “comuni”. Questo potrebbe esporre molte persone a raggiri e vedersi sottrarre cifre rilevanti che non avrebbero dovuto essere versate.

Lo sbaglio è quello di pensare che queste pratiche siano rare, ma in realtà non lo sono. Recentemente l’anatocismo ha coinvolto anche grandi istituti di credito italiani tra cui: Unicredit, Fineco, Banca d’Alba, IW Bank, Cariparma, Intesa San Paolo, Banca Nazionale del Lavoro, Banca Sella, Banca Regionale Europea e  Banca del Piemonte.

Cosa dice la legge

La Legge di Stabilità del 2014 (L. n. 147/2013), che modifica l’articolo 120 del Testo Unico Bancario, indica che è stato reso illegittimo qualsiasi forma di anatocismo. Le somme pagate dai clienti applicando l’anatocismo, dunque, devono essere restituite, con relativi interessi legali. Per verificare l’applicazione di interessi non dovuti da parte degli istituti di credito è fondamentale rivolgersi a dei professionisti specializzati nel recupero degli interessi illegittimi e delle perdite finanziarie.

Come tutelarsi?

Se hai un mutuo o finanziamento e credi che nel tuo contratto vi siano irregolarità, è possibile richiedere una verifica ad esperti di diritto finanziario. GMB Finance, società formata da analisti finanziari e legali specializzati in diritto bancario e finanziario, affianca i propri clienti nel dialogo con la Banca gestendo, tra le altre, le controversie relative al tema dell’anatocismo bancario. Il servizio offerto mira a riequilibrare, in piena trasparenza, l’asimmetria informativa cui l’utente per sua natura risulta frequentemente esposto.

La richiesta di uno studio di fattibilità è gratuita e, dopo aver raccolto la contrattualistica necessaria, un gruppo di esperti si occupa di eseguire un’analisi preliminare sulla fattibilità dell’operazione richiesta dai clienti. Sulla base dei risultati ottenuti si stabiliscono linee strategiche percorribili per la risoluzione della controversia.

Se hai dubbi circa possibili irregolarità sul mutuo o finanziamento, non riesci più a pagare le rate o hai ricevuto un decreto ingiuntivo, un precetto o un pignoramento, ti consigliamo di prendere in mano la situazione richiedendo una consulenza di questo tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *